Edizione n° 5339

BALLON D'ESSAI

AL VOTO  // Sostenibilità a tutto tondo. L’idea di paese per Filippo Barbano
17 Maggio 2024 - ore  15:14

CALEMBOUR

MATTINATA // Gianfranco Prencipe assolto da ricettazione targhe di nazionalità tedesca. Virale dopo videoclip
15 Maggio 2024 - ore  11:07

Iscriviti al canale Whatsapp

Foggia

Manfredonia

Cronaca

Politica

Sport

Eventi

San Severo

Cerignola

AMANTI Ergastolo per gli amanti Luana Cammalleri e Pietro Ferrara. “Ucciso Carlo Domenico La Duca”, marito di lei

Luana Cammalleri, precedentemente coinvolta in una vicenda di minacce nei confronti della suocera, era stata arrestata insieme a Ferrara nel marzo del 2022

AUTORE:
Redazione
PUBBLICATO IL:
19 Aprile 2024
Attualità // Prima pagina //

La Corte d’Assise di Palermo ha emesso una sentenza di ergastolo nei confronti di Luana Cammalleri, 36 anni, e Pietro Ferrara, 57, entrambi coinvolti nell’omicidio di Carlo Domenico La Duca, agricoltore di 38 anni e marito di Luana. Il corpo della vittima non è mai stato trovato. La coppia è stata giudicata colpevole di aver commesso il crimine e di aver occultato il cadavere.

Luana Cammalleri, precedentemente coinvolta in una vicenda di minacce nei confronti della suocera, era stata arrestata insieme a Ferrara nel marzo del 2022 e entrambi erano presenti durante la lettura del verdetto. La sparizione di Carlo Domenico La Duca avvenne poco dopo un’udienza in cui la suocera dell’agricoltore si era costituita parte civile, denunciando Luana per averla minacciata durante una lite.

La coppia si trovava ancora convivente nel momento della sparizione, nonostante fossero in fase di separazione, vivendo in un casolare a Cerda, vicino all’azienda agricola familiare. La scomparsa di La Duca fu segnalata dalla famiglia il 31 gennaio 2019.

Il mistero sulla sparizione del corpo rimane irrisolto. Secondo l’accusa, La Duca sarebbe stato ucciso su un terreno di proprietà di Ferrara a Ciaculli. Tuttavia, le modalità con cui i due imputati si siano sbarazzati del corpo restano sconosciute.

Il percorso della macchina di La Duca è stato tracciato tramite il GPS: l’auto è stata ritrovata a Cardillo, ma l’ultima persona che si suppone abbia visto la vittima è Ferrara. Gli inquirenti ritengono che, al momento della partenza della macchina, La Duca fosse già deceduto e che Ferrara fosse alla guida, con Luana a bordo di una Fiat Punto bianca. Il movente del delitto rimane oscuro.

 

 

Lascia un commento

Non ci resta tanto tempo. Il sogno non diventa realtà da solo: bisogna corrergli dietro. (Carlito’s Way)

Anonimo

StatoQuotidiano sei tu!

StatoQuotidiano, fondato nell'ottobre 2009, si basa sul principio cardine della libertà d'informazione, sancita dall'art. 21 della Costituzione.

Il giornale si impegna ad ascoltare la comunità e a fornire informazione gratuita, senza sostegno di classi politiche o sociali.

Ai lettori che ci seguono e si sentono parte di questo progetto, chiediamo un contributo simbolico, per garantire quella qualità che ci ha sempre contraddistinto!

Compila il modulo con i tuoi dati per inviare segnalazioni, denunce, articoli, video, foto, richieste, annunci ed altro.

Compila il modulo con i tuoi dati per inviare segnalazioni, denunce o disservizi.

Compila il modulo con i tuoi dati per promuovere la tua attività locale, pubblicizzare un evento o per proposte di collaborazione.

Nessun campo trovato.