Edizione n° 5265
/ Edizione n° 5265

Foggia

Manfredonia

Cronaca

Politica

Sport

Eventi

San Severo

Cerignola

Quarato: “Il M5s è nato per superare il leaderismo, i capi passano”

AUTORE:
Paola Lucino
PUBBLICATO IL:
22 Gennaio 2020
Foggia // Politica //

L’europarlamentare Mario Furore è entusiasta del discorso di Luigi Di Maio che ha lasciato in quanto capo politico il M5s. “Si capisce che lui è una stella polare del movimento”. Lo commenta in diretta aggiungendo: “Per me non è un segnale di debolezza, e non credo che possa essere sostituito. Molti dopo ogni sconfitta elettorale ne avevano chiesto la testa, come si dice, ogni problema era colpa sua, ma lui ha dato molto al movimento. Il problema non è Di Maio ma il ritorno a scelte più collegiali che possano coinvolgere lui più altre figure di contrappeso politico, più capi politici”.

Rosa Barone, consigliere regionale: “Si è in un momento di passaggio, nella sua lucidità politica ha deciso di lasciare e rispetto l’uomo che abbandona ‘il trono’. Si è adoperato molto, mettendoci corpo ed anima in questi anni. Forse era stanco, ci sono gli impegni del suo ministero. Cosa accadrà senza di lui non lo so, dopo gli Stati Generali si vedrà chi potrà prendere il suo posto in modo più radicato sul territorio con i facilitatori regionali. Non è andato via dal M5s, ha solo ceduto il passo.”

Il consigliere comunale di Foggia Giovanni Quarato: “Mi dispiace – commenta- ritengo che abbia fatto moltissimo per il M5s anche con qualche errore, ma solo chi non fa non sbaglia. Per esempio l’accordo per le regionali in Umbria che molti non hanno condiviso”. Una decisione a ridosso delle regionali in Emilia quella odierna: “Secondo me lo aveva già deciso prima, o forse voleva evitare lo stillicidio del dopo in una regione in cui ci si confronta con due colossi, il centrosinistra e una destra in crescita, anche se non capisco perché”. Ricorda i successi ottenuti, il reddito di cittadinanza, il decreto dignità: “Abbiamo chiesto al comune di Foggia di adoperarsi per dare dalle 8 alle 16 ore settimanali a quanti percepiscono questo reddito”. Sulla sostanza politica della scelta: “Il M5s è nato per superare il leaderismo, i capi passano, il M5s resta e credo che  abbiamo dentro di noi gli elementi per rinascere”.

Marialusia Faro, deputato: “Si è tolto molti sassolini dalla scarpa, un bellissimo discorso che condivido pienamente. Molti in questi ultimi mesi hanno alzato la posta, penso ai fuoriusciti. Noi restiamo l’unica forza alternativa agli altri partiti, quelli che possono veicolare la loro attività verso i cittadini e non verso le grandi lobby”. Sul momento della decisione: “Non critico il momento, anzi, qualunque momento sarebbe stato sbagliato anche perché abbiamo una campagna elettorale ogni mese. Ora ci sono questi Stati Generali in cui dobbiamo ritrovare il nostro credo e la nostra essenza con un’organizzazione più operativa. Quello di Torino sarà un bel momento”. Circa il successore di Di Maio, il senatore Vito Crimi: “Sarà il capo politico ad interim – precisa- gli Stati Generali decideranno se il capo politico resterà o no”.

 

1 commento su "Quarato: “Il M5s è nato per superare il leaderismo, i capi passano”"

  1. Siete stati la più grande delusione della politica della repubblica. Presentati come i salvatori…coloro che avrebbero combattuto per ogni formadi giustizia…Che avete fatto? Annullamento del sistema di diritto costituzionale in materia fiscale,da dover far tornare a casa le varie commissioni…le auto elettriche chei se le può permettere se le compra, che per il resto…Bisogna ricevere i miracoli per far mantenere quota 100 e simili…Avete creato unostato sovrano, e non si sà di chi…provate…unicredit banca…ti prende in girno al telefono, non ti dice le realtà dei fatti, ti fà rispondere da napoli, ma tu stau da altra parte…vai nelle loro dichiarate filiali, ti dicono dello stupido sotto le righe, ti derubano grazie a queste manovre ladre, da vergnognarsi le varie mamme di ciò che stanno combinando i propri figli (in passato ci si sparava per molto meno…)…non rispettano el tute richieste, ti ascoltano solo se parli di finanza, polizia, carabinieri, ed ogni tipo di forza…Un Italia da rifare…aspettando il 1948…Poi ascolti chi ha governato questo paese dire che i problemi economici dell’Italia dipendono dagl’assistiti in generale…No invece gli stipendi di tanta gente a cui non gl’interessa nulla dei cittadini, ma cammina con auto lussuose, ha i suoi conto corrente…Un paese o di debiti o di ladri…Ci mancava la pantera per il foggiano…da mandare l’esercito nelle varie ville a sequestrare tutto, prima che qualcuno inizi mettendo bombe ovunque per la paura…Uno Stato incapace di controllare il prorprio territorio…Alle prossime elezioni? Da preparare gli studi dei programmi elettorali e le denunce da fare appena il programma di governo non rispetta quello elettorale…Viviamo nei ricatti più asurdi, che non ti permettono di dire una mezza verità…Ogni uomo che incontri, è un mondo a sè…ma viviamo tutti nello stesso mondo. Io? Conosco i miei limiti, e non mi permetto a prendere la vita di tanta gente nelle mani senza esserne in possibilità…Questo tempo, se il mondo esisterà…sarà la barzelletta, anche con lacrime, dei posteri…presidenti che non riuscivano ad avere il controllo del territorio, una costituzione che vuole la pace e l’aiuto per tutti e una realtà del tutto opposta…principi di decentralizzazione dei poteri, realtà opposta…Secondo al costituzione la gente deve avere casa, lavoro, e realizzazione della persona…la realtà: gente senza casa, ed è proprio chi dice di lavorare per lo Stato che è il ladro di turno…giovani lasciati a loro stessi, un lavoro risultato di così tanti ricatti, che perde il suo senso…Certo, questo tempo ha insegnato una cosa: in caso ci si risveglia dopo la morte, non si deve permettere a nessun uomo si comandare su un’altro uomo…
    Che sia fatta la Sua Volontà…
    Con Fede e diritti…
    si ringrazia chi fà il suo dovere con onestà…veramente pochi…
    P.S.
    Poniamo fine a questo sistema del prendersi una carica e fare ciò che si ritiene opportuno a propria ignoranza…ci sono dei diritti…dei doveri…si faccia una società a misura d’uomo.

Lascia un commento

“Comincia a vivere subito e considera ogni giorno come una vita a sé”. (Lucio Anneo Seneca)

Anonimo

StatoQuotidiano sei tu!

StatoQuotidiano, fondato nell'ottobre 2009, si basa sul principio cardine della libertà d'informazione, sancita dall'art. 21 della Costituzione.

Il giornale si impegna ad ascoltare la comunità e a fornire informazione gratuita, senza sostegno di classi politiche o sociali.

Ai lettori che ci seguono e si sentono parte di questo progetto, chiediamo un contributo simbolico, per garantire quella qualità che ci ha sempre contraddistinto!

Compila il modulo con i tuoi dati per inviare segnalazioni, denunce, articoli, video, foto, richieste, annunci ed altro.

Compila il modulo con i tuoi dati per inviare segnalazioni, denunce o disservizi.

Compila il modulo con i tuoi dati per promuovere la tua attività locale, pubblicizzare un evento o per proposte di collaborazione.

Nessun campo trovato.