Edizione n° 5374

Iscriviti al canale Whatsapp

Foggia

Manfredonia

Cronaca

Politica

Sport

Eventi

San Severo

Cerignola

TARANTO Ex Ilva: cittadini in piazza, ‘salvare Taranto, non la fabbrica’

Corteo aperto dai bambini, sono 'l'onda del futuro'

AUTORE:
Redazione
PUBBLICATO IL:
23 Aprile 2024
Cronaca // Focus //

I bambini, con i costumi ispirati alle creature marine, hanno aperto questo pomeriggio a Taranto il corteo ‘L’onda del futuro’ promosso da una cinquantina di associazioni e movimenti del fronte anti-Ilva che invocano la chiusura della fabbrica e la riconversione economica del territorio.

Gli attivisti hanno mostrato striscioni e scandito slogan puntando il dito “contro le istituzioni – hanno osservato – colpevoli di aver ignorato l’emergenza sanitaria e ambientale” e consentito la sopravvivenza “di uno stabilimento che non produce più, che dà un lavoro precario a sempre meno persone, che ci uccide, e che si è rivelato essere un danno per l’indotto che doveva portare avanti“.

Perché, hanno ribadito, “è la città che va salvata”. Tra gli altri, sono presenti il vignettista e opinionista Vauro Sanesi e l’europarlamentare Rosa D’Amato (Greens/Efa). Per il cartello delle associazioni riunite (di cui fanno parte Genitori Tarantini Ets, Comitato Cittadini e Lavoratori Liberi e Pensanti, Peacecelink, Lmo-Lavoratori metalmeccanici organizzati, Cooperativa mitilicoltori tarantini), “è necessario spazzare via una volta per tutte il ricatto che l’industria pesante ha rappresentato per decenni in questo territorio”.

Il corteo si è diretto verso il parco archeologico delle mura greche per gli interventi delle associazioni e l’esibizione degli artisti che hanno voluto aderire all’iniziativa. E’ stata allestita anche un’area per l’intrattenimento dei più piccoli, con palloni e canestri e la supervisione di istruttori e allenatori.

Oggi, ha sottolineato Alessandro Marescotti di Peacelink , “non è un punto di arrivo, ma l’inizio di una sinergia di tutte le associazioni e i privati cittadini che vogliono migliorare il proprio territorio nel rispetto della salute e dell’ambiente. Vogliamo creare un tavolo permanente nel quale far confluire tutte le proposte di riconversione del territorio e sostenere altre iniziative per la cittadinanza”.

Lo riporta l’ANSA

Lascia un commento

Un politico pensa alle prossime elezioni, un uomo di stato alle prossime generazioni. (James Freeman Clarke)

Anonimo

StatoQuotidiano sei tu!

StatoQuotidiano, fondato nell'ottobre 2009, si basa sul principio cardine della libertà d'informazione, sancita dall'art. 21 della Costituzione.

Il giornale si impegna ad ascoltare la comunità e a fornire informazione gratuita, senza sostegno di classi politiche o sociali.

Ai lettori che ci seguono e si sentono parte di questo progetto, chiediamo un contributo simbolico, per garantire quella qualità che ci ha sempre contraddistinto!

Compila il modulo con i tuoi dati per inviare segnalazioni, denunce, articoli, video, foto, richieste, annunci ed altro.

Compila il modulo con i tuoi dati per inviare segnalazioni, denunce o disservizi.

Compila il modulo con i tuoi dati per promuovere la tua attività locale, pubblicizzare un evento o per proposte di collaborazione.

Nessun campo trovato.