Edizione n° 5374

Iscriviti al canale Whatsapp

Foggia

Manfredonia

Cronaca

Politica

Sport

Eventi

San Severo

Cerignola

MANFREDONIA Ugo Galli a Paolo Campo: “Ribadisco, nella foto del PD dirigenti e dipendenti del Comune di Manfredonia”

"L’insorgenza di avvertiti dubbi da norme di rango costituzionale (art. 98 Cost.) e regolamentari statali"

AUTORE:
Redazione
PUBBLICATO IL:
23 Maggio 2024
Manfredonia // Politica //
Manfredonia. “In riferimento al post pubblicato dal Consigliere Regionale Paolo Campo desidero osservare quanto segue, al fine di ristabilire un substrato minimo, in termini di verità, in ordine alla vicenda in questione. Osservo preliminarmente che la mia candidatura, quale sindaco, risulta essere civica, analogamente al sottostante progetto politico amministrativo, abbracciato con favore da Forza Italia e da Fratelli D’Italia. Inoltre, nel caso di specie, rivesto una posizione dirigenziale, presso un ente regionale non avente sede in Manfredonia, né presto servizio nella nostra Città, a differenza dei dirigenti e dipendenti ritratti nelle foto in questione, all’interno della sede del PD. Questi ultimi dipendenti rivestono posizioni professionali in servizio presso il Comune di Manfredonia, ove viceversa si celebrerà, nel breve termine, la competizione elettorale amministrativa”.
Ritengo pertanto che le due fattispecie presentino differenze sostanziali e non meramente formali, degne, da parte del consigliere Campo, di miglior causa.
Le disposizioni, che determinano l’insorgenza di avvertiti dubbi, in merito alla legittimità delle condotte suddette, poste in essere da parte di dirigenti e dipendenti comunali, sono state ampiamente citate all’interno del mio post, in data 22 maggio: si tratta di norme di rango costituzionale (art. 98 Cost.) e regolamentari statali (D.P.R. n.62/2013)“.
Ugo Galli: "Dirigenti e dipendenti del Comune di Manfredonia in foto nella sede del PD, vergognoso"
Ugo Galli: “Dirigenti e dipendenti del Comune di Manfredonia in foto nella sede del PD, vergognoso”
Fuorviante, dunque, si rivela il riferimento operato all’esercizio di diritti civili e politici, posto che viene in rilievo una differente disciplina, che attiene ai dipendenti pubblici, in quanto in servizio presso un comune interessato da operazioni elettorali. Sorge spontaneo un interrogativo: le attività mettenti capo all’ufficio elettorale da quale dirigente comunale saranno curate? Quindi vergognoso è l’atteggiamento di colui il quale replica, rispetto a puntuali osservazioni, invocando elementi pretestuosi e palesemente destituiti di ogni fondamento, sotto il profilo logico prima ancora che giuridico”, conclude Ugo Galli.
PAOLO CAMPO, NOVEMBRE 2023
PAOLO CAMPO, NOVEMBRE 2023
IL POST DI PAOLO CAMPO
“Sulla partecipazione attiva di alcuni dipendenti comunali alla comunità politica del Partito Democratico di Manfredonia sta montando una insopportabile canea alimentata dal centrodestra. Sorvoliamo sul dato di fatto che il loro candidato sindaco è dipendente dell’Arif, agenzia della Regione Puglia, siamo davvero curiosi di sapere quale sia la norma che vieta ad un dipendente della Pubblica Amministrazione l’iscrizione ad un partito politico e l’esercizio della partecipazione attiva alle iniziative di un partito politico.

Tanto il candidato sindaco che un parlamentare del centrodestra, a sostegno delle loro assurde tesi, fanno riferimento al dovere costituzionale, in capo ai dipendenti della Pubblica Amministrazione, di comportarsi con disciplina ed onore e rispettare i princìpi di buon andamento e imparzialità dell’amministrazione. Ovviamente, la Costituzione fa riferimento all’esercizio delle funzioni proprie di un dipendente o un dirigente, di certo non all’esercizio dei diritti civili e politici riconosciuti ad ogni cittadino italiano”.

È semplicemente vergognoso che un dirigente della Pubblica Amministrazione, qual è il candidato sindaco del centrodestra, e un deputato della Repubblica avallino con le loro dichiarazioni e, addirittura, con un’interrogazione al ministro dell’Interno le sciocchezze fatte circolare ad arte in rete e sui social. È semplicemente vergognoso che si mettano all’indice dipendenti, funzionari e dirigenti del Comune di Manfredonia la cui correttezza, imparzialità e serietà non è mai stata messa minimamente in dubbio da alcuna altra istituzione o autorità dello Stato. È semplicemente vergognoso che i candidati e i rappresentanti del centrodestra non riescano a trovare altri argomenti per ottenere un briciolo di attenzione dalla stampa.”

7 commenti su "Ugo Galli a Paolo Campo: “Ribadisco, nella foto del PD dirigenti e dipendenti del Comune di Manfredonia”"

  1. Anch’io ribadisco,vada dai dirigenti dell’ urbanistica e chieda della zona Asi acqua di Cristo costruzioni tarantini……(Si ricordi di portare l’ esorcista come dice Il generale Marasco) e faccia una foto.E Poi la mostri e la illustri al prossimo comizio, affiche la gente capisca cosa può significare la foto da Lei mostrata.Confido in Lei

  2. Ormai sono radicalizzati da anni non è una novità questa foto è solo la conferma! Grazie a loro che questa città versa in queste condizioni,per non parlare del carrozzone politico dell’Ase,la vecchia società Gestione Tributi! Ma di cosa stiamo parlando!

  3. Campagna elettorale alla frutta … GALLI lei è un funzionario dell’ARIF, Giusto ? quindi dovrebbe sapere che non ha nessun divieto di legge nel manifestare la propria opinione politica ! Allora di cosa si lamenta ? Deve piuttosto chiedere ai fuoriusciti comunisti della sua coalizione, cosa sono stati capace di fare quando hanno governato con la destra nell’ultima amministrazione! Ignoranza docet, correvano a chiedere favori alla tecnostruttura ? Si lamentavano del mancato raggiungimento degli obiettivi ? Non risuklta nessun rimprovero alla tecnostruttura ! Forse lei non sa nemmeno di cosa parla … ! Lei- e lo ha detto a chiare lettere nei suoi interventi : “Amerò … farò … garantirò … Tutti propositi rivolti al futuro e nessun atto concreto che indica per attuare un solo obiettivo … ——-

  4. Su al comune ed in altri luoghi governati/indirizzati dalla politica funziona solo il 27 ed il sostegno politico/amministrativo a chi ha modi e maniere di essere “ben voluto e venuto in certe stanze” !!!
    L’ultimo vaso di Pandora di Genova conferma modi e modalità di come si “gestisce l’interesse privato a discapito di quello pubblico”… vecchio nei secoli tant’è che è diventato sistema… avallato da comportamenti contrari al proprio ruolo costituzionale…art. 98.
    Quasi tutti i giorni si sentono notizie che calpestano la Costituzione.

  5. Mhooo stiamo già alle barzellette, poi vi lamentate che non c’è affluenza al voto, fate veramente schifo sopratutto a voi di sinistra, siete stati distruttivi per 20 anni è replicate che in 2 anni non si è mosso nulla….. Già che non sono stati lasciati debiti come avete fatto voi già è da elogio, fate pena…..

  6. Difficile pensare che coloro che hanno fatto i loro comodi negli ultimi 20 anni, attualmente in campo principalmente con La Marca ma anche con Galli e Di Staso, si siano improvvisamente ravveduti e ora vogliano fare gli interessi della collettività.

Lascia un commento

Un politico pensa alle prossime elezioni, un uomo di stato alle prossime generazioni. (James Freeman Clarke)

Anonimo

StatoQuotidiano sei tu!

StatoQuotidiano, fondato nell'ottobre 2009, si basa sul principio cardine della libertà d'informazione, sancita dall'art. 21 della Costituzione.

Il giornale si impegna ad ascoltare la comunità e a fornire informazione gratuita, senza sostegno di classi politiche o sociali.

Ai lettori che ci seguono e si sentono parte di questo progetto, chiediamo un contributo simbolico, per garantire quella qualità che ci ha sempre contraddistinto!

Compila il modulo con i tuoi dati per inviare segnalazioni, denunce, articoli, video, foto, richieste, annunci ed altro.

Compila il modulo con i tuoi dati per inviare segnalazioni, denunce o disservizi.

Compila il modulo con i tuoi dati per promuovere la tua attività locale, pubblicizzare un evento o per proposte di collaborazione.

Nessun campo trovato.