Edizione n° 5348

BALLON D'ESSAI

ANDREA // Tacconi: “Devo operarmi di nuovo, il mio calvario non è finito. Lapo Elkann? È sparito”
26 Maggio 2024 - ore  11:17

CALEMBOUR

PATOLOGIA // Morto Paolo Spada, il medico delle “Pillole di ottimismo” durante il Covid
25 Maggio 2024 - ore  17:59

Iscriviti al canale Whatsapp

Foggia

Manfredonia

Cronaca

Politica

Sport

Eventi

San Severo

Cerignola

PROPOSTE “PN Metro Plus e Città Medie Sud 2021-2027”, Cerignola c’è

Le proposte dell'amministrazione Comunale riflettono un approccio innovativo e mirato alle esigenze del territorio

AUTORE:
Redazione
PUBBLICATO IL:
30 Aprile 2024
Cerignola // Il Duomo //

Cerignola. L’Amministrazione comunale di Cerignola ha deciso di partecipare al programma europeo “PN Metro Plus e Città Medie Sud 2021-2027” con progetti del valore complessivo di circa 8 milioni di euro, tra fondi FESR e FSE.

In stretta collaborazione con l’Autorità di Gestione – Agenzia per la Coesione Territoriale, il Comune ha avviato il processo di co-progettazione e partecipazione allargata con l’obiettivo di realizzare azioni concrete nell’ambito delle Priorità 5 e 6 del Programma Operativo Nazionale, rivolte a nuovi servizi ed infrastrutture per l’inclusione sociale. Le proposte dell’amministrazione Comunale riflettono un approccio innovativo e mirato alle esigenze del territorio.

Tra queste, si evidenzia l’introduzione dell’educativa di strada, un’iniziativa volta a coinvolgere i giovani a rischio di devianza ed esclusione sociale che si svolge direttamente nei loro luoghi di vita e di aggregazione, attraverso percorsi formativi e di socializzazione.

Novità importante è la creazione del mercato solidale, un servizio di distribuzione di beni di prima necessità accessibile gratuitamente ai beneficiari.

Varie sono le proposte progettuali che promuovono l’accessibilità, le pari opportunità e la non discriminazione, sostenendo l’autoimprenditorialità e favorendo l’inclusione sociale all’interno delle attività commerciali della nostra Città.

Gli interventi infrastrutturali proposti interesseranno l’ex Carcere nel quartiere Sant’Antonio, la realizzazione di un Polo per le famiglie nel quartiere Torricelli; previsti interventi anche presso Palazzo Fornari e Borgo Libertà, che ospiteranno infrastrutture sociali.

Le proposte sono in fase di valutazione presso l’Agenzia per la Coesione Territoriale. Una volta completata l’istruttoria, il Comune avvierà un’ulteriore attività di co-progettazione con gli enti del Terzo Settore per garantire la condivisione e l’efficacia dei progetti.

“Le proposte mirano a migliorare la vita dei cerignolani e a promuovere l’inclusione sociale nel nostro territorio. Ringrazio tutti coloro che hanno contribuito a questo importante percorso, in particolare gli assessori e gli uffici, ed invito la comunità a continuare a partecipare attivamente alla costruzione di un futuro migliore per Cerignola”, commenta soddisfatto il sindaco Francesco Bonito.

Lascia un commento

“Il politico diventa uomo di stato quando inizia a pensare alle prossime generazioni invece che alle prossime elezioni.” Sir Winston Leonard Spencer Churchill

Anonimo

StatoQuotidiano sei tu!

StatoQuotidiano, fondato nell'ottobre 2009, si basa sul principio cardine della libertà d'informazione, sancita dall'art. 21 della Costituzione.

Il giornale si impegna ad ascoltare la comunità e a fornire informazione gratuita, senza sostegno di classi politiche o sociali.

Ai lettori che ci seguono e si sentono parte di questo progetto, chiediamo un contributo simbolico, per garantire quella qualità che ci ha sempre contraddistinto!

Compila il modulo con i tuoi dati per inviare segnalazioni, denunce, articoli, video, foto, richieste, annunci ed altro.

Compila il modulo con i tuoi dati per inviare segnalazioni, denunce o disservizi.

Compila il modulo con i tuoi dati per promuovere la tua attività locale, pubblicizzare un evento o per proposte di collaborazione.

Nessun campo trovato.