Manfredonia

Miss Italia, il 14 la finale, tra le 60 in gara manfredoniana 19enne


Di:

Jesolo – COME anticipato, la Puglia resta in gara a Miss Italia con Annabella Iacobone, la 19enne di Manfredonia Maria Pia Castriotta – Miss Sport Lotto – e Carmen Caramia.

Si ricorda che erano 5 le foggiane in corsa per le semifinali di Miss Italia, oltre Mariapia Castriotta, anche Francesca Difonzo, 20enne di Cerignola, Elisa Castriotta, 20enne di Manfredonia, Luisa Pontone, 22enne di Foggia, e Marisa Maggio, 18enne di Cerignola.

Il 30 agosto, le concorrenti da 60 sono diventate 12 più una riserva, e stesso procedimento il giorno successivo: queste due sessioni saranno mandate in onda da LA7 rispettivamente l’11 e il 12 settembre alle ore 23, mentre il giorno successivo, nel primo pomeriggio, ci sarà una sintesi della “due giorni”.

Per la finale, quindi, saranno solo in 24: a condurla domenica 14 settembre sarà Simona Ventura in diretta e in streaming su LA7. Per l’occasione a Jesolo sarà presente anche l’agente regionale del Concorso, Mimmo Rollo.

MISS ITALIA, FOCUS. Due ragazze senza cittadinanza italiana, una delle novità di questa edizione, fra le finaliste ancora in gara per il titolo: Aleksandra Banach, romana, Cinque miss sono nate all’estero ma hanno la nostra nazionalità: Valeria Paganotto, piemontese, nata a Porlamar, in Venezuela; la ligure Camilla Mancuso (San Paolo del Brasile); le abruzzesi Adriana Palozzo (Caracas) e Soleil Sorge (Los Angeles) e la salernitana Patricia Davalos Delgado (Cuba). Hanno origini della Persia Giulia Salemi, piacentina, e del Belgio Ilenia Guidetti della Liguria. Da questa regione, anche se è nata a Torre del Greco, proviene la miss più ‘anziana’ della storia di Miss Italia, Mariapia Aricò, 30 anni compiuti lo scorso 19 maggio. Anche la sua presenza si deve alle ultime novità introdotte nel concorso da Patrizia Mrigliani.

La maggior parte delle miss sono studentesse, alcune già all’università, altre in attesa di entrare negli atenei italiani o in procinto di sostenere i relativi test (più di una ha momentaneamente abbandonato Jesolo per questo motivo). Non sono poche coloro che si pongono obiettivi di prestigio con i loro studi, ma che non rinunciano tuttavia ad aspirare al mondo della moda e dello spettacolo (“ingegnere e modella!”).

Tutte o quasi praticano ogni tipo di ballo (alcune sono anche istruttrici), studiano danza ed anche ginnastica ritmica. Anna Cataletti è ballerina professionista, diplomata al Teatro San Carlo di Napoli, mentre Giorgia Capaccioli, per rimanere in tema, è figlia della prima ballerina – fino a sei anni fa – del Teatro alla Scala.

Miss Piemonte Laura Bonetti suona il sax contralto e il flauto traverso, strumento amato anche da Marilena Castellone, la quale è al quarto anno di Conservatorio, canta in una band, o come solista. Studentesse, diverse ragioniere, ma anche commesse, bariste, bagnine (magari nello stabilimento balneare della famiglia).

Come ogni anno quasi tutte fanno sport, ed è la pallavolo la disciplina più frequente: c’è anche l’ex campionessa di questo sport, Katja Luraschi, del Trentino Alto Adige, medaglia d’argento agli europei del 2005. Il tifo è ben diviso per le squadre della città delle ragazze, ma è la Juventus a prevalere nelle preferenze. Nello spettacolo, Fiorello (“grinta e allegria”) su tutti e, fra i cantanti, i nomi in voga, Vasco Rossi (con “Vivere”), Ligabue (“Questa è la vita”), Mina.

FOCUS 60 FINALISTE
http://www.missitalia.it/fotoprefinaliste/fotofinaliste.php

Redazione Stato@riproduzioneriservata

Miss Italia, il 14 la finale, tra le 60 in gara manfredoniana 19enne ultima modifica: 2014-09-02T16:36:36+00:00 da Redazione



Vota questo articolo:
0

Nota. Si informano i lettori che la testata giornalistica Statoquotidiano (www.statoquotidiano.it) è responsabile solo dei contenuti multimediali (video, foto etc) e dei testi presenti nella sezione "Articoli" e "Documenti". Non è in alcun modo responsabile dei contenuti e dei commenti presenti in tutte le sezioni del sito.

Articoli correlati

Pin It on Pinterest

Share This