Manfredonia
Il 22 agosto a Siponto la prima edizione del contest interculturale organizzato da “Scala Music LAB”

Accoglienza, integrazione e arte: a Siponto “ScalaMusic Contest”


Di:

Manfredonia. Promuovere l’accoglienza, l’integrazione e la ricchezza delle diversità nella società italiana attraverso l’arte in un tempo di migrazioni ed epocali cambiamenti sociali. È questa la filosofia di “ScalaMusic LAB”, un progetto per il Sud nato da Scala Music, la realtà associativa nata nel 2003 a Bassano del Grappa (VI) e presente a Manfredonia presso la Casa dei Missionari Scalabriniani che coniuga l’arte e la formazione al valore dell’integrazione e della conoscenza dell’altro.

Il progetto, presente già da tempo nel territorio della diocesi di Manfredonia – Vieste e San Giovanni Rotondo, si aprirà al pubblico sipontino con la rassegna vocale per giovani talenti “ScalaMusic Contest”, in programma il 22 agosto a partire dalle ore 20.30 in Piazza Santa Maria Regina a Siponto. L’iniziativa, aperta a tutti i cantanti emergenti con età compresa fra i 14 e i 36 anni, è nata con l’intento di scoprire e promuovere voci e volti nuovi del panorama musicale italiano e di promuovere l’incontro positivo con il “diverso” da sé attraverso l’arte, un momento disteso e aperto che porta al riconoscimento della ricchezza dell’altro, una ricchezza che diventa subito arricchente se riconosciuta.

La finalissima di “ScalaMusic Contest”, organizzata con “Scala Music”, “Hope” e “Casa Scalabrini 16”, è il secondo momento del progetto targato “Scala Music”. Il progetto interculturale, infatti, durante l’intero anno svolge la sua attività principale offrendo ai giovani talenti italiani e stranieri la possibilità di seguire percorsi formativi di canto, recitazione e pianoforte in un laboratorio polivalente che perfeziona e accresce le doti artistiche e personali, attivando così un momento stimolante fra formazione e sperimentazione. I formatori, coordinati da Padre Gabriele Beltrami, presidente di ScalaMusic, sono alcuni giovani e talentuosissimi artisti del territorio, fra cui: Maria D’Oria e Daniele Guida (canto), Annarita Granatiero e Vincenzo D’Oria (recitazione) e Michele Trimigno (pianoforte).

Sul palco del talent “ScalaMusic Contest”, condotto dai docenti di recitazione Annarita Granatiero e Vincenzo D’Oria, si esibiranno sette giovani cantanti (Christopher Uhuwangho, Matthew Ojugbeli, Amajang Jallow, Cristina Perillo, Leo Guerra, Gianluca Granatiero e Giada Corona) di cui 3 provenienti dal laboratorio di canto, 2 dal centro accoglienza e 2 straordinari.

A decretare il vincitore, che avrà la possibilità di una registrazione professionale con la masterizzazione del brano premiato presso il PlayStopRecord Studio ed annesso Foto Book professionale della giornata di registrazione, una giuria tecnica presieduta dal pianista Nico Arcieri e composta dai musicisti Rosalia Granatiero, Nino Calabrese e Marco Fortunato e dal giornalista Felice Sblendorio.

L’ingresso è libero.

Accoglienza, integrazione e arte: a Siponto “ScalaMusic Contest” ultima modifica: 2017-08-17T10:00:43+00:00 da Redazione



Vota questo articolo:
0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Nota. Si informano i lettori che la testata giornalistica Statoquotidiano (www.statoquotidiano.it) è responsabile solo dei contenuti multimediali (video, foto etc) e dei testi presenti nella sezione "Articoli" e "Documenti". Non è in alcun modo responsabile dei contenuti e dei commenti presenti in tutte le sezioni del sito.

Articoli correlati

Pin It on Pinterest

Condividi