Foggia
Il Vescovo della diocesi di Foggia-Bovino, Mons. Vincenzo Pelvi, ha commentato, amareggiato, il gesto

Foggia, profanato il Tabernacolo della Chiesa di S.M. della Croce

Vi chiedo” ha aggiunto, “di rimanere maggiormente uniti in preghiera domenica 25 settembre"

Di:

Foggia . Ieri pomeriggio il Tabernacolo della chiesa di Santa Maria della Croce, nei pressi della Stazione Ferroviaria di Foggia, è stato profanato: ignoti l’hanno forzato e hanno rubato le Ostie consacrate.

Il Vescovo della diocesi di Foggia-Bovino, Mons. Vincenzo Pelvi, ha commentato, amareggiato, il gesto: “L ‘atto commesso è gravissimo e non può lasciarci indifferenti”. Ha invitato, poi, tutti i fedeli a unirsi in preghiera di riparazione – “In tutte le Parrocchie, per tre giorni, sino a domenica, ci sia chi si prostri in Adorazione del SS. Sacramento. Tutte le SS. Messe abbiano un ricordo speciale in merito” – e a pregare “anche per il cuore degli autori di questo gesto” invocando “la conversione e il rimedio spirituale”.

“Vi chiedo” ha aggiunto, “di rimanere maggiormente uniti in preghiera domenica 25 settembre, quando, alle ore 12.00, presiederò la S. Messa nella Parrocchia di Santa Maria della Croce. Con il cuore gonfio di tristezza, ma ancor più traboccante di fede nella potenza della preghiera, vi ringrazio”.

redazione stato quotidiano.it



Vota questo articolo:
0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Nota. Si informano i lettori che la testata giornalistica Statoquotidiano (www.statoquotidiano.it) è responsabile solo dei contenuti multimediali (video, foto etc) e dei testi presenti nella sezione "Articoli" e "Documenti". Non è in alcun modo responsabile dei contenuti e dei commenti presenti in tutte le sezioni del sito.

Articoli correlati