Manfredonia
Nota stampa

Manfredonia, “L’Amministrazione comunale incontri tutti gli LSU, nessuno escluso!”


Di:

Manfredonia. ”La CONF.I.A.L Prov.le di Foggia (Confederazione Italiana Autonoma Lavoratori) ha notificato sia all’Ass,ra al Personale che al Sindaco del comune di Manfredonia un “sollecito a chiarimento” di tutti gli aspetti interpretativi e sul reale percorso di stabilizzazione dei Lav. Soc. Utili, chiedendo per questo agli amministratori comunali (senza escludere quelli regionali), di incontrare al più presto, in un assemblea, tutti i lavoratori interessati.

La proposta nasce da una serie di mancate opportunità che le Amministrazioni comunale e regionale nonché le confederazioni sindacali unitariamente hanno avuto nell’arco di oltre due decenni per ristabilire un corretto rapporto con i lavoratori segregati nella condizione di precarietà e nell’incertezza della continuità occupazionale.

A creare ulteriore incertezza e il D.L. n.101/2013 che ha demandato alle regioni la predisposizione di un elenco degli LSU, stilata sulla base di criteri discutibili (anzianità anagrafica, anzianità di servizio e carico famigliare) che le Confederazioni Sindacali non hanno mai messo in discussione.

La Regione Puglia nei criteri stabiliti ha creato una evidente discriminazione nei confronti di lavoratori che chiedono pari dignità e nutrono le stesse aspirazioni dei lavoratori meno anziani.
Di fatto i piu “anziani” saranno esclusi da una possibile stabilizzazione mentre l’incentivo all’esodo non gli garantisce l’accompagnamento alla pensione. La improbabile o parziale stabilizzazione degli LSU con le scarse misure predisposte dalla Regione Puglia non porterà a soluzione il problema, per questo la CONF.I.A.L. è convinta che l’unica soluzione realmente praticabile resta l’impegno diretto della Regione a prendere in carico tutto il personale attualmente utilizzato presso gli Enti.

La limitata e poco chiara informazione fornita dagli interlocutori privilegiati delle Amministrazioni ci ha convinti a lanciare l’invito all’Amministrazione comunale di Manfredonia (che ad oggi non ci ha risposto) ad incontrare tutti i lavoratori per un chiarimento sulle volontà politiche in merito alla stabilizzazione”.

(A cura del Resp.le CONF.I.A.L. Provinciale di Foggia Matteo Ciociola)

Manfredonia, “L’Amministrazione comunale incontri tutti gli LSU, nessuno escluso!” ultima modifica: 2017-11-12T08:42:44+00:00 da Redazione



Vota questo articolo:
7

Commenti


  • Anna trotta

    Nella pubblica amministrazione si fanno concorsi pubblici per accedere
    Forse non vi è ancora chiaro
    Voi parlate di discriminazione e non pensate che con tutte queste stupidente battaglie flbattaglie discriminate tanti giovani e con titoli che vogliono partecipare ai concorsi??
    Ma che caxx di sindacalisti siete?


  • Maledetto

    Ma come: il comune non ha già le sue finanze disastrate… adesso si vuole anche peggiorare la situazione con assunzione? Questo non è stato sociale ma assistenzialismo allo stato puro


  • Cittadino

    Sono 25 anni che hanno soldi senza lavorare pretendete pure la stabilità del lavoro fanno un ora al giorno le scuole tutte sporche vergognatevi


  • keoma

    Molti si trovano nei cosiddetti LSU per opera dello spirito santo…… e gli altri disoccupati che non hanno avuto il santo in paradiso per accedere anche avendo diritto? Ormai Manfredonia è da almeno 30 anni un paese assistito, sembrano andati tutti
    a scuola da checco zalone.


  • keoma

    Dimenticavo, abbiamo un ospedale con una decina di medici,una ventina di infermieri, e 7000 inservienti. Naturalmente i numeri sono inventati, ma la metafore è quella.


  • keoma

    dimenticavo, abbiamo un ospedale con una decina di medici, una ventina di infermieri, e 7000 inservienti. Naturalmente i numeri sono inventati, ma la metafore è quella.


  • Cittadino

    In ospedale il colmo ignoranti allo stato puro seduti dietro una scrivania,ma .

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Nota. Si informano i lettori che la testata giornalistica Statoquotidiano (www.statoquotidiano.it) è responsabile solo dei contenuti multimediali (video, foto etc) e dei testi presenti nella sezione "Articoli" e "Documenti". Non è in alcun modo responsabile dei contenuti e dei commenti presenti in tutte le sezioni del sito.

Articoli correlati

Pin It on Pinterest

Condividi