ManfredoniaRicordi di storia
A cura di Pasquale Ognissanti (Archivio Storico Sipontino)

In memoria dell’arcivescovo sipontino cardinale Orsini (papa Benedetto XIII)

Per l’occasione sarebbe opportuno da chi di dovere far spostare la lapide esistente nella parte absidiale della cattedrale e portarla sulla facciata principale della stessa

Di:

Manfredonia. Fra pochi giorni (il 24 p.v.) si avrà la “Sessione di chiusura del processo diocesano per la beatificazione di papa Benedetto XIII”. È bene sapere che questo pontefice all’inizio della sua carriera episcopale è stato arcivescovo sipontino per 5 anni (1675-1680), lasciando buona memoria di sé e provvedendo a moltissime opere pubbliche (Cattedrale, Seminario, Ospedale, Biblioteca, Cimitero, Archivio, lavori all’Episcopio) a sue spese (allora si usava così), oltre a numerosissime altre opere di carità e di beneficenza. Di lui restano molti scritti che, un po’ alla volta, e finalmente, vengono esaminati ed analizzati.

Ecco, per l’occasione sarebbe opportuno da chi di dovere far spostare la lapide esistente nella parte absidiale della cattedrale e portarla sulla facciata principale della stessa (dove originariamente venne posta nel 1930, in occasione del 2°centenario della sua morte), approfittando proprio della presenza dei muratori che ne stanno restaurando la facciata principale. Se non si vuole fare questo grosso “sforzo”, almeno che si faccia rinfrescare (e ridipingere) la scritta che ormai risulta cancellata (dal.. tempo). E se per caso se ne fosse persa la memoria, la riportiamo qui di seguito (“consolidare quod infirmum fuit…sanare quod aegrotum…alligare quodo confractum est…”).

Chiediamo troppo? Ma è possibile che dobbiamo tenere così…in oblìo le iscrizioni (ce ne sono tante altre che hanno bisogno di essere “rinfrescate”, o salvate dalla distruzione), le pietre miliari, i resti dell’ambone di Acceptus, i Crocifissi, ecc., ecc., eppure la Diocesi sipontina (e non “et Garganica”) ha ben più di 2.000 anni di storia consumati nella buona e nella…cattiva sorta (“Maledictus homo, qui facit opus Dei negligenter”- Jer 48,10).

A Benedetto XIII
Card. Arcivescovo Sipontino
Autorità e Popolo
Nel secondo centenario della morte
1730 – 1930

immagine in allegato

immagine in allegato

In memoria dell’arcivescovo sipontino cardinale Orsini (papa Benedetto XIII) ultima modifica: 2017-02-23T14:44:41+00:00 da Redazione



Vota questo articolo:
1

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Nota. Si informano i lettori che la testata giornalistica Statoquotidiano (www.statoquotidiano.it) è responsabile solo dei contenuti multimediali (video, foto etc) e dei testi presenti nella sezione "Articoli" e "Documenti". Non è in alcun modo responsabile dei contenuti e dei commenti presenti in tutte le sezioni del sito.

Articoli correlati

Pin It on Pinterest

Condividi