ManfredoniaMattinata
La Puglia è un brand ormai affermato

Puglia365 approda a Roma

"Un piano che ha richiesto il massimo impegno da parte di tutti per oltre tre mesi"

Di:

Roma, 27 luglio 2016. Nel pieno rispetto dei tempi previsti, come promesso dal Commissario di PugliaPromozione Paolo Verri, Puglia365, il Piano strategico del Turismo della Puglia 2016 -2025, sarà presentato oggi pomeriggio alle 18.00 al Ministro Dario Franceschini al Mibact dall’Assessore all’Industria Turistica e Culturale, Loredana Capone, a Roma insieme al Commissario Verri e al Responsabile del Piano, Luca Scandale.( in allegato le slides che saranno presentate al Ministro)

Un piano che ha richiesto il massimo impegno da parte di tutti per oltre tre mesi, rivelando la vitalità di un settore trainante per l’economia pugliese che ha risposto con oltre 1200 partecipanti a 18 incontri in tutte le province della regione”- commenta Loredana Capone – “La Puglia è l’unica Regione italiana a dare al Ministro per il Piano Nazionale del turismo un contributo così puntuale e completo e partecipato. Con il Piano Strategico del Turismo della Puglia è stata costruita una strategia di sistema che ha al centro un obiettivo fondamentale: Destagionalizzare, come dice il suo titolo, Puglia 365. Adesso comincia il vero lavoro per far diventare industria il turismo in Puglia, a patto che tutti si rimbocchino le maniche e ognuno faccia la sua parte: i Comuni, la Regione, le imprese, gli operatori e gli stessi cittadini. La Puglia sta diventando una destinazione matura e dobbiamo essere all’altezza delle opportunità che il mercato ci offre”.

La Puglia è un brand ormai affermato. Dalle indagini del 2013 e del 2015 (Demoskopea srl e SWg spa) e secondo i maggiori motori di ricerca turistica (Google Summer Trends, Tripadivisor, Trivago, Booking.com) la Puglia risulta nel 2015 la destinazione maggiormente nota nel mercato italiano, mentre sui mercati esteri la notorietà registra il maggior incremento.

“Il brand esiste grazie al grande lavoro di promozione della destinazione svolto in questi anni. Lavoro che è proseguito in questi mesi del 2016 con il lancio di una campagna di comunicazione sul mercato italiano, in ripresa dopo un periodo di stasi; con il rinnovo dell’accordo con Ryanair che prevede numerose nuove rotte, con la partecipazione a fiere ed eventi – afferma Paolo Verri – Adesso andrà rilanciato WeareinPuglia con nuovi contenuti e valori: non solo il mare e la enogastronomia, ma anche arte e cultura, industria dei congressi, wedding , sport e natura. Un brand di tutta la Puglia e senza la predominanza di nessun territorio. Ma se il brand ha funzionato e la Puglia è ormai una destinazione cool in Italia e all’estero con un sistema privato molto dinamico e una ottima promozione, resta indietro sul tema dell’accoglienza e ancora troppo timidi sono stati fino al 2015 i segnali di destagionalizzazione e solo grazie ai turisti stranieri. Ecco perché la parola d’ordine è destagionalizzare.” .

Puglia365 è un vero e proprio business plan; collegato al piano nazionale del turismo promosso dal MIBACT, ha una parte dedicata alla visione con obiettivi specifici da cui discende una strategia ed una governance. 25 i progetti messi a punto,con schede che individuano i soggetti attuatori e le possibili fonti di finanziamento; dal basso poi sono giunti circa 35 progetti che compongono la parte del piano strategico denominata “partecipazione”: in alcuni casi si tratta di meri spunti e idee, in altri di progetti più strutturati. In particolare nel settore turismo per i prossimi anni sono stimati 42 milioni di euro di investimenti in promozione (PO Fesr 2014-2020). L’ obiettivo è, crescendo ad un ritmo annuo dellʼ8,5%, ridurre la percentuale di presenze concentrate nei mesi di luglio e agosto e continuare a perseguire la strada dellʼinternazionalizzazione riducendo il gap che distanzia la Puglia da competitor affini quali Sicilia,Sardegna ed Emilia Romagna. Come? Attraverso la creazione di nuovi prodotti specifici e club di prodotto, come la cultura abbinata alla enogastronomia e il turismo sportivo, puntando sempre sulla autenticità dell’esperienza, avviando la Promo-commercializzazione della Puglia e il refresh del Brand,potenziando la comunicazione digitale e l’innovazione,puntando sulla formazione degli operatori.

Il piano strategico è stato un processo partecipato, organizzato da Pugliapromozione, l’agenzia regionale per il turismo: tre mesi di lavoro con diciotto incontri distribuiti sul territorio regionale su sei temi discussione, prodotto, promozione, innovazione, infrastrutture, accoglienza e formazione. 1252 i partecipanti e 2 188 gli utenti unici in streaming. Per Puglia365 è stato istituito un Comitato Promotore e firmato un protocollo d’intesa con il partenariato socio-economico mentre i tavoli di lavoro sono stati presieduti da leader di opinione nel settore turistico e coordinati dallo staff di Pugliapromozione. Dal sondaggio “Service Quality- Fra aspettative e soddisfazione”, realizzato dall’Osservatorio di Pugliapromozione in collaborazione con il Comitato di coordinamento del Piano strategico, risulta positiva la valutazione sui tavoli di discussione del Piano Puglia 365: in pratica oltre il 90 per cento ha ritenuto utile il lavoro di costruzione del Piano mentre il 63,9 ritiene che l’andamento del settore sarà migliore nei prossimi dieci anni rispetto agli anni precedenti.

Redazione Stato Quotidiano.it



Vota questo articolo:
3

Commenti


  • Maus

    PURTROPPO A MANFREDGAS AVREMO I BOMBOGAS. GENTE DI MARE A SVEGLIATEVE


  • gennarino

    Egregio direttore è stato informato fa parte dei consiglieri di Maggioranza del Comune di Mattinata,che oggi 2 Agosto il convocato Consiglio Comunale non si è potuto svolgere perché mancante del numero legale per assenza dei stesso consiglieri di Maggioranza.Non ritiene che il popolo debba essere informato


  • Redazione

    Buon pomeriggio, provvediamo con le verifiche, grazie; Stato Quotidiano.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Nota. Si informano i lettori che la testata giornalistica Statoquotidiano (www.statoquotidiano.it) è responsabile solo dei contenuti multimediali (video, foto etc) e dei testi presenti nella sezione "Articoli" e "Documenti". Non è in alcun modo responsabile dei contenuti e dei commenti presenti in tutte le sezioni del sito.

Articoli correlati