Edizione n° 5339

BALLON D'ESSAI

AL VOTO  // Sostenibilità a tutto tondo. L’idea di paese per Filippo Barbano
17 Maggio 2024 - ore  15:14

CALEMBOUR

MATTINATA // Gianfranco Prencipe assolto da ricettazione targhe di nazionalità tedesca. Virale dopo videoclip
15 Maggio 2024 - ore  11:07

Iscriviti al canale Whatsapp

Foggia

Manfredonia

Cronaca

Politica

Sport

Eventi

San Severo

Cerignola

ACCUSA Arresti Bari, Alfonso Pisicchio respinge le accuse

La Procura sostiene che Pisicchio, durante il suo incarico di assessore regionale, avrebbe alterato una gara d'appalto del Comune di Bari

AUTORE:
Redazione
PUBBLICATO IL:
16 Aprile 2024
Bari // Cronaca //

L’ex assessore regionale pugliese ed ex direttore dell’Agenzia regionale per l’innovazione tecnologica (Arti), Alfonsino Pisicchio, ha respinto categoricamente le accuse mosse nei suoi confronti durante l’interrogatorio di garanzia svoltosi oggi a Bari. Il suo legale, l’avvocato Salvatore Daluiso, ha sottolineato “la sua assoluta estraneità rispetto ai fatti che ineriscono la gara” d’appalto contestata.

Pisicchio e suo fratello Enzo sono stati arrestati con l’accusa di corruzione e turbativa d’asta. Secondo l’accusa, avrebbero manipolato finanziamenti regionali per favorire alcune imprese in cambio di varie utilità, tra cui assunzioni di familiari e militanti politici, e attraverso l’uso di polizze fideiussorie false fornite da un presunto broker.

La Procura sostiene che Pisicchio, durante il suo incarico di assessore regionale, avrebbe alterato una gara d’appalto del Comune di Bari del valore di 5 milioni di euro per la riscossione dei tributi. La gara sarebbe stata assegnata alla società dell’imprenditore Giovanni Riefoli, attualmente agli arresti domiciliari, in cambio di utilità finanziarie e un pacchetto di assunzioni.

Anche il fratello di Pisicchio, Enzo, presidente del movimento politico ‘Iniziativa democratica’, è stato arrestato mercoledì scorso, ma oggi si è avvalso del diritto di non rispondere durante l’interrogatorio.

Secondo l’avvocato di Pisicchio, il suo assistito si è solamente interessato a segnalare alcuni soggetti in cerca di lavoro all’azienda vincitrice della gara, senza coinvolgimento in attività illecite. Le persone indicate da Pisicchio erano semplicemente conoscenti dell’ex assessore.

Il legale ha annunciato che nei prossimi giorni verrà presentata istanza per la revoca degli arresti domiciliari di Pisicchio.

Lo riporta l’Ansa.

Lascia un commento

Non ci resta tanto tempo. Il sogno non diventa realtà da solo: bisogna corrergli dietro. (Carlito’s Way)

Anonimo

StatoQuotidiano sei tu!

StatoQuotidiano, fondato nell'ottobre 2009, si basa sul principio cardine della libertà d'informazione, sancita dall'art. 21 della Costituzione.

Il giornale si impegna ad ascoltare la comunità e a fornire informazione gratuita, senza sostegno di classi politiche o sociali.

Ai lettori che ci seguono e si sentono parte di questo progetto, chiediamo un contributo simbolico, per garantire quella qualità che ci ha sempre contraddistinto!

Compila il modulo con i tuoi dati per inviare segnalazioni, denunce, articoli, video, foto, richieste, annunci ed altro.

Compila il modulo con i tuoi dati per inviare segnalazioni, denunce o disservizi.

Compila il modulo con i tuoi dati per promuovere la tua attività locale, pubblicizzare un evento o per proposte di collaborazione.

Nessun campo trovato.