Manfredonia

Calenella, luce sugli Scavi Necropoli paleocristiana

Di:

Necropoli Monte Pucci (st@ - destinazionegargano)

Foggia – CALENELLA/ Scavi Necropoli paleocristiana: conferenza stampa domani, martedì 16 ottobre, del sindaco di Vico del Gargano, Pierino Amicarelli e della dott. Giovanna Pacilio, direttore scientifico degli scavi per la Sovrintendenza archeologica di Puglia. Saranno illustrati lo stato dei lavori e l’importante percorso per il completamento del progetto “Tutela e valorizzazione storica archeologica ambientale della necropoli paleocristiana di Monte Pucci”. Il progetto è finanziato dalla Regione Puglia, con la compartecipazione del comune di Vico del Gargano, per un importo di 510.000,00 euro. Fondi della dotazione del P.O.R. Puglia 2000/2006.

Quando i lavori della ditta Macchiarola saranno ultimati, l’intera area di oltre cinque ettari presenterà uno scenario unico nel suo genere in Italia: l’Adriatico che lambisce la macchia mediterranea, e dall’alto a levante, sotto lo sguardo severo di un guardiano possente la mole della torre di Monte Pucci. Sul fianco della collina che immette nella piana la necropoli paleocristiana con i suoi segreti e i suoi riti sepolti dalla polvere del tempo. Questo percorso e questo scenario sarà meta di studiosi, turisti, scolaresche.

“La prima parte dei lavori è stata la più complessa, liberare l’area da una folta ed intricata vegetazione infestante e da uno strato di pietrisco che rendeva difficile la ricerca e identificazione degli ipogei. Ora tutto, o quasi, è venuto alla luce. La conferenza ci farà scoprire tante altre cose interessanti”, dice a Stato Francesco Coletta della Sovrintendenza archeologica della Puglia, sede di Foggia.



Vota questo articolo:
2

Commenti


  • lettore

    gentile redazione come mai non c’è l’articolo di quel peschereccio di manfredonia che è stato filmato dalla guardia costiera e multato?


  • Redazione

    Gentile lettore,
    non abbiamo avuto notizia in merito; abbiamo parlato giorni fa di una sanzione della Capitaneria di Porto di Vieste, forse si tratta dello stesso caso; verifichiamo; saluti; Red.Stato

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Nota. Si informano i lettori che la testata giornalistica Statoquotidiano (www.statoquotidiano.it) è responsabile solo dei contenuti multimediali (video, foto etc) e dei testi presenti nella sezione "Articoli" e "Documenti". Non è in alcun modo responsabile dei contenuti e dei commenti presenti in tutte le sezioni del sito.

Articoli correlati

Pin It on Pinterest

Condividi