ManfredoniaStato prima
"Non ci sono notizie ad effetto perchè affrontare il problema del sud semplicemente con notizie ad effetto significherebbe tradire un problema che è molto più complesso"

Renzi “il vero problema del Sud la politica non i soldi”

"L’investimento sul capitale umano, in particolare sull’infanzia negata, sull’abbandono minorile e sulla cultura"

Di:

Roma – “Oggi si inizia una discussione. Si ascolta. Mi riservo poi una prima replica alle considerazioni che verrano poste in questa direzione. Vi propongo un secondo momento di riflessione durante la festa nazionale dell’Unità, o il 5 o 6 settembre. E poi il 15 o il 16 settembre mi piacerebbe che il Pd uscisse con un vero e proprio masterplan per il Sud”. Così il premier Matteo Renzi ha aperto la direzione nazionale del Pd dedicata al Sud ed aggiunge: “trovo interessante fare una discussione su questo tema, anche se sono consapevole del fatto che nessuno di noi oggi può trarre conclusioni”. “Non ci sono bombe giornalistiche. Non ci sono notizie ad effetto perchè affrontare il problema del sud semplicemente con notizie ad effetto significherebbe tradire un problema che è molto più complesso -prosegue Renzi– e “se il sud è in difficoltà non è colpa di chi lo avrebbe abbandonato. La retorica del sud abbandonato è autoassolutoria, e non può essere accettata”.

“Abbiamo fatto tante iniziative sulla questione settentrionale perchè al Nord non vincevamo nemmeno col Grattaevinci, inseguivamo il successo della Lega. Questo non esime però la classe dirigente del mezzogiorno ad assumersi le sue responsabilità”. “Non è vero che – spiega Renzi – negli ultimi anni l’agenda l’abbia dettata Berlusconi: l’agenda l’ha dettata la Lega. La discussione su quello che accade oggi al Sud -prosegue- deve partire dal fatto che l’Italia è ripartita, il mezzogiorno no. L’Italia è ripartita. Punto”. I segni ci sono :”anche al sud si vedono i primi dati positivi, ma sono del tutto insufficienti. Non è più il sud ad avere bisogno dell’Italia: è l’Italia che ha bisogno del sud perchè la ripresa in atto sia strategica e decisiva”. “Si deve uscire da una cultura per cui il declino è il nostro destino, il Mezzogiorno non è una serie di sfortune capitate, così si mette in discussione la capacità di riscatto di una comunità”. Renzi sottolinea che “non c’è un sud. Ci sono più sud. Solo che i sud che funzionano sono quasi sempre ignorati. Nel racconto esterno che diamo, i Sud che funzionano sono oscurati”. Ma il vero problema del Mezzogiorno per Renzi: “è la mancanza della politica, non dei soldi; l’investimento sul capitale umano, in particolare sull’infanzia negata, sull’abbandono minorile e sulla cultura”. “Non andremo da nessuna parte – ha concluso – se dopo aver elencato le cose fatte e le strategie non porremo al centro della nostra azione l’investimento proprio sul capitale umano”.

Redazione Stato

Renzi “il vero problema del Sud la politica non i soldi” ultima modifica: 2015-08-08T01:07:50+00:00 da Redazione



Vota questo articolo:
5

Commenti


  • Lui

    Caro Renzi, penso che sulla politica al sud venga informato malissimo dai suoi referenti in quanto qui a Manfredonia la politica non esiste in quanto esiste una combricola di pochissimi intimi che si succedono alternandosi ad ogni elezione mancando anche del tutto di un opposizione seria adescati dai soliti in modo ignobile con caramelle future. Quindi venga ad azzerare il Pd , commissariarlo con gente inattaccabile per poi iniziare un nuovo cammino veramente democratico, anzi la informo che i vari Bordo, Campo, Riccardi, ecc. Sono stati e sono della corrente del pd che la contesta nei banchi del parlamento . Perche qui le poltrone non saltano mai pur sapendo ciò? Forse perché vanno a braccietto con i suoi referenti di zona quindi anche essi traditori.


  • Luigi

    Bravo Renzi.
    Per far rapartire il Sud bisognerebbe toglere il POTERE ai politici, che hanno tirato l’acqua al MULINO di famiglia, facendo rimanere tutti gli altri a SECCO.
    Per poter investire sul capitale umano, bisognerebbe investire come portare il LAVORO al Sud (vero lavoro) e non raggiri finanziari per farli intascare a pochi.
    Bisognerebbe cambiare la mentalita’ di avere un Nord superindustrializzato, con un super inquinamento industriale ed un Sud desertico, costringendo i giovani ad abdarsene in cerca di lavoro.
    Questa e’ la triste realtà voluta negli anni passati da tutti gli :industriali Nordisti, con una complicità di un potere politico CENTRALE di tutti voi.
    Solo cosi’ , dando la possibilità di un lavoro, si puo’ creare una famiglia SANA con i suoi valori educativi e culturale, bisognerebbe mettere da parte l’ EGOISMO di possedere un potere di ” Padre Padrone di Partito “,iimpegnandosi verso lo sviluppo del proprio territorio.


  • Antonello Scarlatella

    Caro Renzi siamo proprio stanchi di ascoltare i suoi slogan. Lei da giovane ha deluso le aspettative di chi si aspettava veramente un cambiamento da lei. Ma fino ad ora tranne che chiacchiere non abbiamo visto nulla.
    Lei parla di ripresa al nord? Mi piacerebbe proprio sapere chi le invia questi dati. Riforme? Lasciamo stare. Stendiamo un velo pietoso.
    Parla di politica. Ma la politica non esiste piu’. Ci sono solo le logiche lobbistiche di partito. Scambi di poltrone e di potere per servire meglio un sistema.
    Gente mediocre di scarsa capacita’ intellettuale che si venderebbe anche i genitori per un po’ di potere ed una sistemazione. Ma secondo lei un sistema “politico” che permette che i propri giovani vengono formati nelle scuole italiane con i soldi dello stato e poi li fa scappare all’estero ad arricchire il patrimonio di altre nazioni, qual’e’ l’appellativo più esatto da usare per identificarli questi “politici”? Come chiamare una classe politica che continua a pensare al proprio individualismo e prosegue con le vessazioni al popolo rubandogli soldi e futuro?
    La verità caro Renzi che la gente per bene di voi tutti si e’ rotta i maroni, non vi sopporta piu’ gli fate ribrezzo, a pranzo ed a cena non guarda neanche più il telegiornale per evitare che gli fate venire acido allo stomaco ed indigestione. Si muova Renzi se ne ha la capacità ma con i fatti non con le chiacchiere.


  • Mario

    La politica di Renzi e’ la stessa di quella delle trasmissioni televisive della RAI.
    Per mancanza di INVENTIVA, si trasmettono trasmissioni musicali degli anni passati, come si suol dire : ” cambiano i MUSICISTI ma la musica e’ sempre la stessa “

  • Il problema del sud e la politica bravo Renzi e il problema dell’ Italia chi è sei tu

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Nota. Si informano i lettori che la testata giornalistica Statoquotidiano (www.statoquotidiano.it) è responsabile solo dei contenuti multimediali (video, foto etc) e dei testi presenti nella sezione "Articoli" e "Documenti". Non è in alcun modo responsabile dei contenuti e dei commenti presenti in tutte le sezioni del sito.

Articoli correlati

Pin It on Pinterest

Condividi